5 Nuovi indirizzi da non perdere a Milano nel mese di Ottobre

Il mese di Ottobre porta tante novità e nuove aperture di locali unici e particolari nella movida milanese. Tante sono le novità, anche di cucine inusuali tutte da scoprire.

Dalla particolare cucina giappo-brasiliana, al ristorante che propone gli steak con una speciale marinatura a secco, al lounge dove degustare dei buonissimi drink sostenibili; sono tante e tutte da scoprire le novità a Milano.

Nuovi lounge tutti da scoprire

Più unici che rari sono i drink ecosostenibili. UNSEEN BAR è un particolare lounge situato in Via Ronchi, 13. Nato da un’idea di Milo Occhipinti, noto bartender con una lunga esperienza. La struttura assolutamente particolare, si presenta con un’unica sala dove è presente un solo tavolo unico, grande e centrale per favorire la convivialità tra i clienti. Le parete sono volutamente spoglie per permettere la proiezione di video di chiara matrice nipponica. Ben visibile è invece un giardino idroponico dove crescono piante decorative utilizzate per i drink. La sostenibilità è infatti il tema centrale dell’intera anima del locale. In questa location infatti la plastica è stata abolita a favore di latta e vetro, mentre gli scarti delle lavorazioni di frutta e verdura vengono riutilizzate nei drink grazie a una speciale lavorazione e fermentazione. Si potranno gustare per ora 7 signature cocktail perfetti sia per l’aperitivo che per il dopocena.

Tra i migliori vodka bar di Milano c’è senza dubbio il PRAVDA DROGHERIA RIVOLUZIONARIA di Via Vittadini al civico 6. Dopo la chiusura dovuta alla pandemia, ha riaperto con tante novità. Dietro il bancone resterà sempre il bravissimo Enrico Contro, conosciuto da tutti come Frog. Cambia completamente il look della location e anche gli spazi si allargano e si fanno più ampi. Inoltre la drinklist conterrà oltre che ai grandi classici (vodka, tequila e gin) una selezione di vermouth speciali creati in collaborazione con Oscar Quagliarini. Inoltre ci saranno anche tante novità sul lato food con una nuova lista di piattini di ispirazione sovietica come il blinis con caviale e salmone affumicato, disponibile anche per l’asporto.

Ristoranti dalla cucine innovative

Assolutamente tutta da provare la proposta culinaria innovativa e unica nel suo genere della cucina giappo/brasiliana. Un’idea del ristorante BATUKADA di Via Amerigo Vespucci al civico 12, in zona Porta Romana. Nel menù, oltre ai classici sashimi, tartare e temaki, si potranno gustare i particolarissimi piatti di Robata. Si tratta di un’antichissima tecnica di cottura alla griglia giapponese, la robatayaki, con aromi naturali e fiori edibili che rende i cibi croccanti all’esterno e morbidi all’interno.

Dopo 8 anni dalla sua apertura, il ristorante Al Mercato Burger Bar cambia concept e diventa AL MERCATO STEACK&BURGER. L’obbiettivo è di proporre la qualità delle classiche steakhouse americane. l’idea è nata grazie allo chef Eugenio Ronconi che proprio in California ha iniziato la sua brillante carriera. La sede resta in Via Sant’Eufemia, 16 tra il Duomo e Crocetta nel pieno centro della città. La proposta gastronomica e gli interni della struttura sono stati completamente rivoluzionati. L’anima del locale resta la bellissima cucina a vista, incorniciata da pareti di vetro. Due sono le sale all’interno del ristorante, non troppo grandi e che richiamano il fascino indiscusso della New York di inizio ‘900. Nel menù la protagonista è la carne declinata come steak o burger. Immancabili le bistecche di Black Angus e Wagyu Australiano, proposte in diversi tagli e rese particolari grazie alla speciale marinatura a secco, o dry-rub, effettuata con diverse spezie. La carne dei burger viene accuratamente selezionata dalla rinomata macelleria Motta e macinata fresca tutti i giorni. Inoltre il menù include gustosi antipasti, una ricca scelta di verdure proposte sia in accompagnamento che come piatto unico e golosi dessert come la torta lemon curd o la classica meringa bruciata.

Assolutamente da provare i panini Moo, un grande classico della cucina cinese. XMOO è un nuovissimo ristorante situato in Via Paolo Sarpi, 26. Si tratta di una catena di street food che in Cina sono famosissimi e vantano ben 6mila punti vendita. il Moo è un panino tipico della tradizione cinese che nasce a Xi’an più di 2000 anni fà e da allora la sua ricetta è rimasta pressochè invariata. L’impasto è ricavato da un mix di 3 differenti farine che una volta cotte prendono l’aspetto di una sfoglia croccante. Il ripieno è composto da carne di maiale stufata per almeno 8 ore in un brodo di spezie tra cui lo zenzero, i semi di finocchio, la cannella e il cardamomo. Il Moo è disponibile in molteplici versioni, inoltre nel menù si trovano anche i grandi classici della cucina cinese come spaghetti, involtini e hot-pot. Il ristorante ha piccole dimensioni e pochi posti a sedere. E’ possibile degustare ogni piatto in take-away.